I migliori album del 2021

In maniera molto schietta, magari di qualcuno ne parlerò più avanti più approfonditamente, ecco la musica che ho ascoltato di più nel 2021. 50 album 50. arca – kick ii, kick iii, kick iiii, kick iiiii49. rp boo – established!48. conway the machine – la maquina47. ben lamar gay – open arms to open us46.Continua a leggere “I migliori album del 2021”

Griselda è l’etichetta fondamentale dell’hip hop underground di oggi

Questo articolo è stato pubblicato originariamente su Sistema Critico. Griselda Records, un nome che se bazzicate un po’ in territorio hip hop americano avete per forza sentito nominare. O quanto meno, vi siete imbattuti in uno dei loro componenti, poiché dal 2012 a oggi sono entrati nelle grazie di personaggi come Jay-Z, Eminem e comparsiContinua a leggere “Griselda è l’etichetta fondamentale dell’hip hop underground di oggi”

Amare Kanye come Kanye ama Kanye

Questo articolo è stato pubblicato originariamente su Sistema Critico. Kanye West è un genio. Però è anche uno stronzo. Sì, però soffre di bipolarismo. Ok ok, va compreso, ma non va giustificato. Ecco, ne ha sparata un’altra delle sue: lo odio. Senti però che disco che ha fatto: lo amo. È difficile essere fan di KanyeContinua a leggere “Amare Kanye come Kanye ama Kanye”

Le migliori e le peggiori collaborazioni musicali della storia

Questo articolo è stato pubblicato originariamente su Sistema Critico Le collaborazioni musicali nella storia sono innumerevoli: da Iggy Pop e i Måneskin, fino a Bob Dylan e i Grateful Dead, passando per Kanye West e Jay Z e l’improbabile accoppiata Metallica e Lou Reed. Alcune sono passate alla storia, altre era meglio evitarle: vediamo quali.Continua a leggere “Le migliori e le peggiori collaborazioni musicali della storia”

Un estintore capace di incendiare

Non ho praticamente memoria del luglio di venti anni fa. Tutto ciò che ricordo sono i servizi dei TG nazionali, che documentavano quei giorni di fuoco a Genova, ma è un rumore di fondo in mezzo a un’infanzia che stava diventando adolescenza e che dei problemi del mondo, ancora, non aveva timore – o co(no)scienza.Continua a leggere “Un estintore capace di incendiare”

Dopo mezzo secolo, Tago Mago dei CAN sembra ancora provenire dal futuro

Questo articolo è stato pubblicato originariamente su Sistema Critico. Giunge a mezzo secolo di vita Tago Mago dei CAN, uno degli album più influenti della storia della musica, che ha attraversato generi e superato spazio e tempo. E la sua eredità, ancora oggi, sembra non essersi consumata. Un doppio album alle origini del kraut-rock IdeatoContinua a leggere “Dopo mezzo secolo, Tago Mago dei CAN sembra ancora provenire dal futuro”

I migliori album usciti finora nel 2021 che forse non hai ancora ascoltato

Questo articolo è stato pubblicato originariamente su Sistema Critico A un 2020 tra crisi discografica e creatività da lockdown, sta seguendo un 2021 di ottima musica. Ma nella marea di uscite, qualche album rimane nascosto tra le onde. E spesso sono i più prelibati da pescare. In questa breve guida cercheremo di riassumere mezzo annoContinua a leggere “I migliori album usciti finora nel 2021 che forse non hai ancora ascoltato”

L’attesa messianica di Kendrick Lamar

Questo articolo è stato pubblicato originariamente su Sistema Critico. Kendrick Lamar manca con un album ufficiale dal 2017. Tutti si aspettavano che il rapper di Compton sarebbe tornato per prestare supporto al movimento Black Lives Matter con della nuova musica. Così non è stato, ma l’attesa ora ha le sembianze di un atto di fede.Continua a leggere “L’attesa messianica di Kendrick Lamar”

L’ombra della luce

Potevo scrivere molte cose su Battiato, ho preferito leggerle direttamente da lui. Ho realizzato un podcast dove alterno brani e parole ricavate dalle sue interviste, principalmente dove si trattava di misticismo e spiritualità. Questa la tracklist: L’Egitto Prima Della SabbiaPropiedad ProhibidaStranizza D’AmuriProspettiva NevskiSummer On A Solitary BeachVoglio Vederti DanzareE Ti Vengo A CercareL’Ombra Della LuceSuiContinua a leggere “L’ombra della luce”

Una sconfitta che non ho scelto io ma è dell’epoca in cui vivo

Parto subito col disclaimer, così da togliere qualsiasi dubbio: quello che Fedez ha detto sul palco del Primo Maggio è sacrosanto, giusto e condivisibile. Ciò che segue non è dunque una critica disfattista ma una critica di analisi, strutturale, di dimensione e ridimensione su ciò che ruota attorno al discorso di Fedez. Breve riassunto dellaContinua a leggere “Una sconfitta che non ho scelto io ma è dell’epoca in cui vivo”